Sta arrivando la batteria che dura per sempre: addio a caricatori e dispositivi che si spengono

Una svolta nello studio di una nuova batteria: potrebbe caricare il laptop o il controller in pochi minuti, facendoli durare per decenni.

La domanda di energia è sempre più alta e la ricerca sulle capacità delle batterie è in fermento. Proprio di recente Microsoft ha utilizzato la IA per tentare di trovare alternative al Litio, che compone le attuali batterie.

nuova batteria più duratura del litio
I ricercatori stanno ideando batterie più potenti e sicure di quelle al Litio – Atuttostreaming.it

Paradossalmente, la maggior parte della tecnologia odierna è ostacolata dal fatto che le batterie non hanno compiuto gli stessi progressi; in sintesi, a livello di stoccaggio siamo ancora a ciò che è stato inventano negli anni ’90.

La situazione attuale è che i moderni dispositivi (che si tratti di auto elettriche, robotica autonoma, aviazione, esplorazione spaziale, sostenibilità, soluzioni di energia rinnovabile o semplicemente smartphone, laptop e tecnologia di consumo) necessitano di nuove idee nel comparto delle batterie, ed è una sfida molto sentita.

Come sarà la batteria del futuro, capace di regalare autonomia eterna ai dispositivi

Fino ad oggi le batterie al litio erano considerate il “Santo Graal” dello stoccaggio portatile, grazie al loro enorme potenziale, alla loro convenienza e riciclabilità rispetto alle batterie concepite in passato.

come funziona la pila atomica
È nata anche la pila atomica, e gli inventori giurano che è sicura – Atuttostreaming.it

Purtroppo, le batterie al Litio presentano diverse criticità, in primis legate alla non sostenibilità dell’estrazione del materiale e poi al difetto che (ehm) le rende altamente infiammabili ed esplosive.

  • La ricerca ha individuato la possibilità che una batteria stabile all’anodo di litio-metallo potrebbe caricare – ad esempio – un laptop in 2 minuti e farlo durare addirittura dei decenni.

Secondo le scoperte effettuate di recente, infatti, le batterie all’anodo metallico di litio presentano numerosi vantaggi rispetto alle batterie odierne, sia in fatto di ricarica che capacità e durata nel tempo. Potrebbe sembrare “la svolta”, ma purtroppo ancora non si è capito come impedire alle suddette batterie… di esplodere. 

Un’ulteriore ricerca effettuata da esperti della Harvard School of Engineering and Applied Sciences (SEAS) negli Stati Uniti potrebbe aver risolto alcuni dei problemi relativi all’anodo litio-metallo, quelli cioè che rendono le batterie tropo sensibili e dunque non sicure. Nel mentre un ricercatore ha inventato la batteria nucleare, che promette durata eterna dei dispositivi, e addirittura anche sicurezza per la salute umana.

Beijing Betavolt New Energy Technology è l’inventore di questa batteria che riuscirebbe a far durare uno smartphone fino a 50 anni consecutivi. La “pila atomica”, come viene definita, sembra sia anche più potente di quelle al Litio e  sembra che riesca a offrire stabilità nel tempo anche in condizioni esterne molto difficili, e che possa operare dai -60 ai 120 gradi Celsius.

Impostazioni privacy